Stabile INPS in ristrutturazione a Roma da 11 anni: martedì 4 conferenza stampa USB al palazzo dell’informatica di via Civiltà del Lavoro 46

Roma -

La USB il 4 ottobre alle 10:30 convoca una conferenza stampa davanti al palazzetto dell’informatica dell’INPS, via Civiltà del Lavoro 46 a Roma, per denunciare la scandalosa situazione della ristrutturazione dello stabile, che va avanti da undici anni senza avere certezze sulla fine dei lavori. Nel frattempo, la costituzione della società a capitale pubblico 3-I SpA, che fornirà servizi informatici a INPS-INAIL-ISTAT, minaccia la sopravvivenza dell’informatica pubblica nei tre enti. Si possono attivare sinergie, fare innovazione e ottenere risparmi di spesa anche in ambito pubblico senza bisogno di costituire una società per azioni.

Una gigantesca operazione di privatizzazione che mette a rischio la tenuta stessa dell’INPS condizionandone il funzionamento, già compromesso da scelte sbagliate di tipo organizzativo e programmatico. Invece di lanciare un ampio progetto per l’aggiornamento del conto assicurativo dei lavoratori iscritti alla gestione pubblica, a dieci anni dall’incorporazione dell’ex Inpdap, i vertici dell’Inps appaiono più interessati a portare a casa la privatizzazione dell’informatica e l’assegnazione degli incarichi di dirigente di livello generale prima che s’insedi il nuovo Parlamento e si formi il nuovo Governo.

I lavoratori e le lavoratrici dell’Inps operano costantemente in carenza d’organico, senza un’adeguata formazione, con carichi di lavoro ogni giorno maggiori, ricevendo in cambio la mortificazione delle pagelline con una discutibile valutazione individuale, obbligati a svolgere da anni mansioni superiori senza riconoscimenti. Così non può continuare.

USB Pubblico Impiego INPS

Roma, 3 ottobre 2022   

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati