Roma, evacuate 20 famiglie da immobile del comune in via Giolitti: grave disagio prodotto dall’abbandono del patrimonio

Roma -

A seguito di un intervento dei Vigili del Fuoco, l'intero civico 137 di Via Giolitti è stato evacuato.

Per più di 20 famiglie si prospettano 30 giorni di albergo o ospitalità. Cosa accadrà in seguito? Potranno mai gli inquilini riprendere possesso degli alloggi? O è un modo subdolo per allontanarli definitivamente, favorendo così i processi di gentrificazione e svuotamento del centro storico?

Una cosa è certa, la scala corrispondente al civico 137 è l'unica a non aver goduto dei lavori di consolidamento effettuati sul resto del complesso. E pensare che per questi alloggi la Giunta Raggi proponeva di mettere all'asta i canoni.

 L'abbandono del patrimonio comunale ha prodotto questa situazione di grave disagio per i cittadini. Alla nuova Giunta il compito di effettuare i lavori velocemente e garantire il rientro dei condomini.

Roma 30 novembre 2021

 

ASIA-USB

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati